Come riconoscere lo stress nei gatti

07/02/2022

Il gatto si comporta in modo strano? Si nasconde al suono del campanello o si mostra cauto e infastidito nei confronti dei membri della famiglia o degli ospiti? Fa i suoi bisogni fuori dalla lettiera? Questi comportamenti sono tutti segni di stress nel gatto.

Cosa causa stress e ansia nei gatti?

Un modo per capire se il gatto è stressato è quello di considerare la situazione dal suo punto di vista. Avere un ospite in casa potrebbe essere emozionante per il proprietario, ma implica per il gatto un odore nuovo, una persona nuova e l'interruzione della sua routine. Altre cause comuni di stress nei gatti includono l'inserimento di nuovi animali, l'arrivo di un bebè, I viaggi, i lavori di ristrutturazione in casa o rumori molto forti, come quelli del temporale o dei fuochi d’artificio, modifiche generali della loro routine.

Come riconoscere lo stress nei gatti

I gatti manifestano stress in diversi modi. Possono presentare segni cutanei, disturbi digestivi e/o a carico delle basse vie urinarie. Possono manifestare dei disturbi del comportamento come ad esempio urinare fuori dalla lettiera, vocalizzare eccessivamente con ringhi o sibili, diventare aggressivi nei confronti delle persone o di altri animali, oppure toelettarsi ossessivamente. In alcuni casi lo stress potrebbe portare il gatto a leccarsi fino a perdere tutto il pelo.

Adult cat lying down on a carpet surrounded by grey blankets.
Inline Image 1

Gestire lo stress nei gatti

Quindi, cosa si può fare per gestire lo stress e l'ansia di un gatto? Ad esempio minimizzare le circostanze spiacevoli. Anziché portare in viaggio con te il tuo gatto, non potresti ricorrere a un pet-sitter e lasciare che rimanga dove si sente al sicuro?

"Arricchimento ambientale" è un termine usato dai veterinari per descrivere i modi che ti consentono di rendere la tua casa un luogo più accogliente per il tuo gatto. I gatti potrebbero annoiarsi. Anche perché per natura adorano cacciare, quindi falli giocare ogni volta che puoi.

Si potrebbe anche pensare di aggiungere cassette igieniche o postazioni di alimentazione supplementari. Questo accorgimento contribuisce a ridurre la competizione in un ambiente in cui sono presenti più gatti. Molti gatti amano gli spazi verticali e apprezzano i tiragraffi, dove possono osservare le attività domestiche da una distanza di sicurezza. Le fontane d'acqua rompono la noia e incoraggiano il tuo gatto a bere di più.

Se il gatto non si mostrasse ricettivo ai suggerimenti precedenti, si potrebbe ricorrere ai feromoni felini disponibili in diffusori o spray: si tratta di sostanze chimiche che rilasciate nell’ambiente aiutano a gestire lo stress nei gatti. Diverse cliniche veterinarie ricorrono a questo sistema per i loro pazienti.

Richiedi un consulto dal Medico Veterinario

Il tuo medico veterinario saprà sicuramente aiutarti nella individuazione e relativa gestione delle possibili cause di stress del tuo gatto. Una volta confermata la diagnosi, potrete discutere delle possibilità di valutare il ricorso ad una terapia farmacologica (che non sempre trova il consenso del proprietario per la difficile somministrazione per via orale nel gatto) o ad una alimentazione mirata, di pratico utilizzo, arricchita con specifici nutrienti in grado di aiutare a gestire le situazioni di stress.

Torna all'inizio