Come prendersi cura dei cani di taglia piccola e molto piccola

Certamente, ogni cane è unico e ha le proprie esigenze, tuttavia è provato che i cani della stessa taglia hanno caratteristiche che li accomunano.

 

Ad esempio, i cani che pesano meno di 10 kg in età adulta appartengono a una categoria speciale poiché presentano caratteristiche che li distinguono dai cani di taglia più grande. A sua volta, all’interno di questa categoria si pone la categoria dei cani che pesano meno di 4 kg in età adulta poiché hanno sensibilità specifiche. Royal Canin li definisce rispettivamente cani Mini e cani X-Small.

Come sono i cani piccoli? 

I cani sotto i 10 kg hanno alcune caratteristiche comuni, pertanto comprendere queste particolarità può rivelarsi molto utile per i proprietari che vogliono riservare loro le cure più adeguate.  

  • Attività e spazio. In linea generale, i cani piccoli sono molto attivi poiché il loro metabolismo fa sì che consumino molta più energia rispetto ai cani di taglia più grande. Questo non significa che devono fare molto più esercizio rispetto ad altri cani, ma la loro taglia non deve trarci in inganno: hanno bisogno di esercizio quotidiano come tutti i cani, a patto che non sia troppo intenso e che lo possano fare in spazi più ridotti, motivo per cui solitamente si adattano con facilità alla routine e allo stile di vita cittadino.
  • Elevate necessità energetiche. Come abbiamo visto, questi cani in proporzione hanno bisogno di più energia (“calorie”) rispetto ai cani più grandi per poter mantenere la temperatura corporea e le funzioni organiche, che a loro volta influiscono direttamente sul loro livello di attività.
  • Maggiore aspettativa di vita. Al contrario dei cani di taglia grande, i cani piccoli hanno un’aspettativa di vita maggiore, un elemento positivo ma che richiede un adattamento delle sue cure in base al passare del tempo e alla fase della vita in cui si trovano.
     

Le sensibilità specifiche dei cani piccoli

Alla taglia piccola sono legate caratteristiche fisiologiche concrete così come sensibilità comuni.

  • Problema di tartaro. Le loro piccole mandibole e la struttura dentale aumentano le probabilità di formazione di tartaro e placca a cui è legata tutta una serie di problemi, quali ad esempio alito cattivo e caduta prematura dei denti.
  • Disturbi cardiaci. Questi disturbi, specialmente le lesioni alle valvole cardiache, sono molto comuni nei cani al di sotto dei 4 kg.
  • Tendenza alla stitichezza. Molto frequentemente, i cani molto piccoli passano molto tempo in braccio ai loro padroni, una carenza di esercizio che influisce sulla motilità intestinale e che può sfociare in stitichezza.
  • Tendenza al sovrappeso. Sempre a causa dello scarso esercizio, non è strano che i cani al di sotto dei 10 kg siano in sovrappeso.
  • Livello di stress. A causa delle loro dimensioni ridotte, molti padroni non permettono ai loro cani di relazionarsi con gli altri cani, se a questo si aggiunge il fatto che sono i cani più numerosi negli ambienti cittadini, pieni di rumori e agglomerazioni, possono essere sottoposti a diverse situazioni stressanti.
Inline Image 1

Benefici di un’alimentazione su misura

Alcune delle peculiarità dei cani piccoli, quali ad esempio la mancanza di relazione con altri cani, possono risolversi con una socializzazione adeguata, ma altre caratteristiche dei cani piccoli e molto piccoli possono essere gestite con una alimentazione formulata su misura per loro. Ad esempio, un maggiore apporto di chelanti del calcio riduce la formazione di tartaro e l’apporto di fibre riduce il rischio di stitichezza. Naturalmente, l’alimentazione è molto importante per evitare il sovrappeso, che si tratti di scegliere alimenti adeguati alla loro età e alla loro taglia, o di somministrare le giuste quantità.

Infine, non dobbiamo dimenticare che i cani piccoli possono essere molto esigenti nella loro dieta quotidiana, ad esempio molti preferiscono una alimentazione mista, che consiste nel combinare alimenti umidi e secchi.

  • Benessere generale