Aiutare cani e gatti a vivere nel modo più sano possibile.

I cani possono annusare il Covid-19?

Cane da fiuto Pastore Tedesco

I test per il COVID-19 ora ricoprono un'importanza cruciale per limitare una seconda ondata, che potrebbe colpire aree circoscritte e interi paesi, dopo e durante il lockdown. Tuttavia, è ampiamente assodata l'importanza dei test di massa nel minimizzare l'impatto della malattia. Dato che la capacità di somministrare test si sta rivelando difficoltosa in alcuni contesti ed in alcuni paesi, esistono altri metodi affidabili che possono evitare la diffusione del COVID-19? Alcuni esperti di comportamento canino ritengono che la soluzione a questo problema possa esserci fornita dai nostri amici a quattro zampe.

 In che modo i cani possono agire contro il COVID-19?

Dallo scoppio della pandemia, i ricercatori valutano la precisione dei cani addestrati per individuare le persone affette da COVID-19, specialmente quelle che sono asintomatiche e non mostrano sintomi. 

Il rilevamento tramite l'olfatto canino (senso dell'odore) si è dimostrato efficace in numerose situazioni (esplosivi, droghe, banconote), inclusa la diagnosi precoce delle malattie umane: diversi tipi di cancro, diabete o segnalazione di una crisi epilettica.
Author
— (Pirrone e Albertini, 2017)*

Se la loro efficacia e precisione vengono dimostrate, i cani da fiuto possono essere degli alleati preziosi nella lotta contro il COVID-19.

Quali elementi rilevano i cani addestrati?

I cani da fiuto che rilevano gli odori spesso devono superare quattro fasi di addestramento prima di iniziare a lavorare in un ambiente reale.

Fase uno

L'odore viene posizionato in un tubo o su un pezzo di tessuto. Il cane giocherà con questi oggetti fino a quando non assocerà l'oggetto con l'odore. 

stage 1 red circle illustration

Fase due

Mentre il cane sta osservando, l'oggetto viene nascosto in un'area facilmente accessibile prima di essere incoraggiato a trovarlo. Successivamente l'oggetto verrà nascosto in aree più difficili da raggiungere. Il rinforzo positivo viene utilizzato per incoraggiare il cane a trovare l'oggetto.

stage 2 red circle illustration

Fase tre

L'oggetto ricoperto dell'odore desiderato viene ora nascosto in un posto inaccessibile, senza che il cane veda dove è nascosto. Al cane verrà quindi impartito un comando per trovare l'oggetto e sarà addestrato a segnalare quando percepisce l'odore.

stage 3 red circle illustration

Fase quattro

L'oggetto non viene più utilizzato e il cane deve imparare a cercare l'odore associato all'oggetto.

stage 4 red circle illustration

In tutto il mondo, diversi ricercatori stanno indagando sulla possibilità di addestrare i cani per rilevare il COVID-19. Il progetto Nosais in Francia alla Alfort Veterinary School è guidato dal professore Dominique Grandjean e da Clothilde Lecoq, che stanno verificando l'efficacia dell'addestramento di cani impiegati normalmente per individuare altre sostanze.

La prima fase del programma prevede di addestrare i cani a fiutare campioni di sudore umano e vedere se sono in grado di distinguere l'odore dei pazienti positivi al COVID-19 da quello delle persone non infette.
Author
— (Grandjean et al., 2020)**

Finora i risultati della ricerca iniziale sono stati promettenti e indicano che ci sono evidenze che un cane sia in grado di individuare affetta o meno da COVID-19.

Sniffer dogs and handlers in an airport

Quali sono le caratteristiche comuni nei cani da fiuto?

I cani da fiuto sono impiegati da decenni e le caratteristiche ideali in questi cani sono la giocosità, il dinamismo e l'energia, dato che può essere faticoso condurre più ricerche ogni giorno. Inoltre, l'olfatto dei cani è incredibilmente potente e molto più sviluppato di quello di un essere umano, il che permette loro di rilevare il COVID-19 tramite gli odori.

I 18 cani che partecipano allo studio hanno ciascuno un'abilità comprovata, come individuare gli esplosivi, le banconote e le zone colpite da disastri oltre che le malattie come il cancro al colon. Tuttavia, i cani che si sono precedentemente dedicati a individuare la presenza di droghe sono stati esclusi dallo studio.

Abbiamo deciso di lavorare con i cani antidroga dato che c'è sempre la possibilità che le persone negative o positive al COVID-19 utilizzino sostanze illegali che porterebbero all'escrezione dei cataboliti attraverso il sudore delle ascelle. 
Author
— (Grandjean et al., 2020)**

I Cani da Pastore Belgi, i Pastori tedeschi e i Labrador sono comunemente impiegati come cani da fiuto. Tuttavia, i Cocker Spaniel e gli Yorkshire Terrier sono sempre più utilizzati, dato che la loro taglia permette essere trasportati in braccio al conduttore in modo semplice e se è necessario attraversare terreni difficili.

I cani possono manifestare sintomi da coronavirus?

L'attuale diffusione del COVID-19 è il risultato di una trasmissione da essere umano a essere umano. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità animale finora non ci sono prove che suggeriscano che gli animali da compagnia giochino un ruolo nella diffusione del COVID-19.

Leggi le nostre ultime linee guida sulla pandemia di coronavirus e su come può influire sul tuo animale domestico qui.

In che modo questi cani verranno impiegati nella società?

In molti paesi di tutto il mondo, mancano i test diagnostici per rilevare in massa le persone affette da COVID-19. Pensiamo sia importante valutare la possibilità di proporre il rilevamento con cani da fiuto come un "mezzo" rapido, affidabile ed economico per le persone che vogliono sottoporsi a un test preliminare o come opzione di controllo rapido in alcune circostanze.
Author
— (Grandjean et al., 2020)**

Se i cani sono in grado di rilevare con precisione il COVID-19, potranno essere utili negli aeroporti per verificare se un visitatore può entrare in modo sicuro in un paese. Da molte settimane Emirates Airline e il Libano impiegano i cani negli aeroporti e anche la Finlandia e la Francia (Corsica) stanno iniziando a condurre questo tipo di test.

Man mano che i test proseguono, la ricerca iniziale sembra produrre risultati positivi. La speranza è che questi cani possano iniziare a essere impiegati su una platea più ampia in modo da proteggere tutti e svolgere un ruolo fondamentale nel ridurre la diffusione del virus.

*Pirrone, F. e Albertini, M., 2017. Olfactory detection of cancer by trained sniffer dogs: A systematic review of the literature. Journal of Veterinary Behavior, 19, pp.105-117.

**Grandjean et al., 2020. Detection dogs as a help in the detection of COVID-19 Can the dog alert on COVID-19 positive persons by sniffing axillary sweat samples? Proof-of-concept study.