Il Barbone

Quell'andatura agile, il portamento regale e le acconciature invidiabili. Sebbene il Barbone sia considerato il "top model" dell'universo canino, questa antica razza ha molte più qualità di quanto possa sembrare. Un tempo allevato per la caccia di uccelli acquatici, questo cane molto intelligente è un atleta per natura, ed è estremamente abile nel portare a termine i compiti che gli vengono assegnati. Che si tratti della taglia Toy, Nano, Medio o Standard, il Barbone è molto perspicace, facile da educare ed eccelle in diverse attività. Queste qualità lo rendono un meraviglioso compagno e membro della famiglia. 

Nome ufficiale: Barbone

Altri nomi: Caniche (Francia)

Origini: Germania

Barbone adulto in bianco e nero
  • Produzione di saliva

    1 out of 5
  • Toelettatura

    5 out of 5
  • Muta

    1 out of 5
  • Propensione ad abbaiare

    2 out of 5
  • Livello di attività*

    3 out of 5
  • Compatibilità con gli altri cani e gatti

    4 out of 5
  • Adattabilità al caldo

    3 out of 5
  • Adattabilità al freddo

    3 out of 5
  • Adatto alla vita in appartamento

    4 out of 5
  • Indipendenza*

    3 out of 5
  • Socievolezza*

    4 out of 5
* Consigliamo di non lasciare i propri animali domestici da soli per lunghi periodi di tempo. La compagnia può ridurre il disagio emotivo e i comportamenti non appropriati. Contatta il tuo medico veterinario per ricevere utili consigli al riguardo. Ogni cane è unico, anche rispetto agli altri membri della sua stessa razza. Pertanto, questa panoramica di caratteristiche specifiche viene fornita a titolo esclusivamente indicativo. Per avere un animale sereno, in salute e obbediente, consigliamo di educarlo e farlo socializzare, oltre a soddisfare i fabbisogni di base per il suo benessere (e le sue esigenze sociali e comportamentali). Gli animali domestici non dovrebbero mai essere lasciati soli con i bambini senza la supervisione di una persona adulta. Contatta il tuo allevatore o il tuo Medico Veterinario per maggiori informazioni. Tutti gli animali domestici sono socievoli e prediligono la compagnia. Tuttavia, si può insegnare loro ad affrontare la solitudine fin dalla tenera età. Contatta il tuo Medico Veterinario o il tuo educatore cinofilo per ricevere utili consigli al riguardo.
Illustrazione di un Barbone marrone in piedi
MaschioFemmina
AltezzaAltezza
33 - 43 cm33 - 43 cm
PesoPeso
11 - 12 kg10 - 11 kg
Fasi della vita
CuccioloAdulto
Dalla nascita fino a 2 mesi di etàDa 12 mesi a 7 anni di età
MaturoAnziano
Da 7 a 10 anni di etàDa 10 a 16 anni di età
Barbone in piedi sull'erba con la lingua fuori e la coda in su
1/7

Imparare a conoscere il Barbone

Tutto ciò che c'è da sapere sulla razza

Intelligente ed esuberante, atletico e con un’innata e sofisticata eleganza, il Barbone si presenta in quattro diverse taglie: Toy, Nano, Medio e Standard.

Tradizionalmente impiegato dai cacciatori europei per recuperare la selvaggina da ruscelli e laghi, è un cane molto vigile, che adora compiacere e svolgere i compiti che gli vengono assegnati. Con un nome inglese che deriva dal termine tedesco “puddeln”, ovvero “sguazzare nell’acqua” – in Francia è chiamato “caniche” da “cane” ovvero la femmina dell’anatra – non sorprende che questi cani siano eccellenti saltatori e nuotatori.

I pregiudizi sul loro carattere si basano solitamente sullo stile della loro toelettatura: in passato infatti il pelo veniva lasciato più lungo in determinate aree vitali per mantenerle calde, mentre veniva tagliato in altre parti del corpo per garantirgli una maggiore facilità di movimento in acqua. Naturalmente, dietro quel look accattivante c'è anche un'intenzione estetica, dal momento che i Barboni, per secoli, sono stati i compagni preferiti di molte persone operanti nel settore della moda, e non di rado vincitori alle esposizioni cinofile.

I Barboni sono molto sensibili e si adattano molto bene alle persone. A queste qualità, vanno aggiunte la loro straordinaria energia, la continua ricerca di attenzione e la propensione ad guidati dai loro proprietari. Una adeguata educazione e una regolare attività fisica li rende dei compagni eccellenti, in grado di andare perfettamente d'accordo con i bambini e con gli altri animali.

Barboni dorato e cioccolato in piedi fianco a fianco sull'erba
2/7

Due curiosità sulla razza

1. Le sue origini

Nonostante rappresenti l'emblema di tutto ciò che è francese, i barboncini hanno effettivamente fatto il loro debutto europeo in Germania, dove sono stati allevati per la caccia ai volatili. Tuttavia, sembra che la razza possa essere fatta risalire ancora più indietro nel tempo: immagini di quelli che sembrano essere gli antenati del barboncino che assistono i loro proprietari in varie attività sono state osservate in antichi manufatti romani ed egizi.

2. Un risveglio difficile

Sarebbe un'ingiustizia se questi cani sublimi riuscissero a essere splendidi, intelligenti e atletici pur dormendo pochissimo. Infatti, i Barboni amano molto dormire: i cuccioli possono arrivare fino a 15 ore di sonno al giorno, mentre gli adulti a circa 12-13 ore. Quindi, non sorprenderti se il tuo Barbone sonnecchia molto: è necessario dormire bene per avere un bell'aspetto!

Ritratto in bianco e nero di un cucciolo di Barbone seduto
3/7

Storia della razza

Esistono diverse teorie sulle origini del Barbone. Alcune suggeriscono che i loro antenati abbiano viaggiato al seguito di tribù germaniche che, dalle steppe asiatiche, si spostarono verso l'Europa, altre invece con i berberi nordafricani, che sbarcarono in Europa durante l'invasione moresca nell'XVIIIo secolo. In ogni caso, il Barbone è una razza molto antica.

Sviluppata in Germania e impiegata per la caccia agli uccelli e il recupero in acqua da più di quattro secoli, deve il proprio nome alla parola tedesca “puddeln”, che significa sguazzare in acqua. La propensione all'apprendimento, l'abilità fisica e la struttura ben proporzionata del Barbone ne hanno fatto rapidamente un razza ricercata.

Questi cani divennero così popolari che gli allevatori iniziarono a selezionarli di taglie sempre più piccole - prima quella nana poi la toy - per rispondere alle diverse esigenze. I francesi, ad esempio, impiegavano il Barbone di taglia standard per la caccia, mentre la variante di taglia media era dedicata alla ricerca dei tartufi. Il toy era invece il cane da compagnia delle alte sfere della società.

Nel 1874 il Kennel Club inglese registrò il suo primo Barbone seguito, nel 1886, dall’American Kennel Club. Tuttavia, la razza non riscosse troppo successo all'estero fino a dopo la Seconda Guerra Mondiale quando, a partire dagli anni ’50, raggiunse l’apice della sua popolarità.

Sebbene sia originario della Germania, il Barbone è ampiamente considerato la quintessenza dell'eleganza francese, oltre a essere un costante vincitore alle manifestazioni canine di tutto il mondo.

4/7

Dalla testa alla coda

Caratteristiche morfologiche del Barbone

1
2
3
4
5

1.Testa

La testa è leggermente arrotondata, rettilinea, ben cesellata, con zigomi e muscoli piatti.

2.Muso

Perfettamente dritto e forte, con occhi scuri e di forma ovale e orecchie piatte, arrotondate alle estremità e ricoperte da pelo lungo e ondulato.

3.Corpo

Il corpo è ben proporzionato, le spalle sono forti, la zona lombare è muscolosa.

4.Coda

La coda ha un'attaccatura alta ed è portata all'insù.

5.Mantello

Il mantello può essere a pelo riccio o a pelo cordato. Il primo è spesso e resistente alla pressione. Il secondo invece è denso e lanoso.
Cucciolo di Barbone marrone in piedi sull'erba
5/7

Lo sai che…

Dai tratti specifici della razza alle predisposizioni tipiche del Barbone

Felicità o qualcosa di più?

I Barboni sono atletici e molto attivi per natura, quindi non sorprende che improvvisamente inizino a correre in cerchio... Tuttavia, se la corsa sembra più di natura nervosa che associata a una condizione di felicità, allora potrebbe essere un problema di convulsioni. Queste possono avere diverse cause, quindi se noti qualcosa di insolito, ti consigliamo di consultare il Medico Veterinario il prima possibile, per consentirgli di intervenire con tempestività.

Fai attenzione ai segni di displasia dell'anca

Come molte altre razze, anche i Barboni possono soffrire del disturbo genetico noto come displasia dell'anca: una condizione in cui il femore scivola parzialmente fuori dalla sua sede fisiologica, o acetabolo, a causa della malformazione di quest'ultima. I possibili sintomi associati a questo disturbo includono movimento ridotto, andatura a coniglio ("bunny hopping") e/o riluttanza a correre, saltare o salire le scale.

Se non gestita, la displasia dell'anca può determinare l’insorgenza di artrite e, a lungo andare, di zoppia. Ma non ti preoccupare, effettuando visite di controllo periodiche dal tuo Medico Veterinario, sarà possibile valutare l’eventuale presenza di segni clinici, e decidere l’iter più appropriato da seguire.

Tieni gli occhi aperti sulle problematiche oculari

Un'altra condizione osservata in alcuni Barboni, in particolare nelle taglie nana e toy, è l'atrofia progressiva della retina (PRA): una graduale degenerazione di questa membrana oculare, causata da una serie di malattie che possono interessare gli occhi. Una delle prime manifestazioni associata a questo disturbo è la cecità notturna, che può talvolta diventare anche diurna. Per saperne di più sulla malattia, sulla sua diagnosi e gestione, chiedi un consulto al tuo Medico Veterinario.

Un'alimentazione su misura per cani in salute

Quando si sceglie il cibo per un Barbone nano, i fattori da considerare sono molti: età, stile di vita, livello di attività fisica, condizione di salute, incluse potenziali problematiche o sensibilità. Il cibo fornisce energia per supportare le funzioni vitali di un cane e un alimento completo deve apportare quantitativi adattati in specifici nutrienti per evitare potenziali carenze o eccessi nutrizionali che potrebbero avere effetti negativi sulla sua salute.

Acqua pulita e fresca deve essere sempre lasciata a disposizione per favorire la salute delle vie urinarie del Barbone nano. Durante la stagione calda e in particolare durante l'attività fisica, porta con te dell'acqua per permettere al cane di bere frequentemente.

Ecco alcuni consigli per supportare la salute del tuo animale domestico. Se il tuo cane manifesta problematiche di salute, consulta il Medico Veterinario per individuare il regime nutrizionale adatto a soddisfare le sue esigenze.

Il fabbisogno di energia, proteine, minerali e vitamine di un cucciolo di Barbone nano è decisamente superiore rispetto a quello di un esemplare adulto. Necessita infatti di quantitativi adattati di energia e nutrienti non solo per mantenere le funzioni vitali, ma anche per supportare una crescita sana e armoniosa. Fino ai 10 mesi, le difese naturali dei cuccioli di Barbone nano si sviluppano gradualmente. Un complesso di antiossidanti, tra cui la vitamina E, può aiutarli a sostenere le loro difese naturali durante questa fase di grandi cambiamenti, scoperte e nuovi incontri. Anche le loro capacità digestive sono diverse dai Barboni nani adulti: il loro apparato digerente è ancora in fase di sviluppo, quindi è importante offrire proteine altamente digeribili, di facile assimilazione e utilizzo. I prebiotici, come i fruttoligosaccaridi, sostengono la salute digestiva favorendo l'equilibrio della flora intestinale e migliorando la qualità delle feci.

Allo stesso modo, i denti di un cucciolo – a partire dai denti da latte fino ai denti permanenti - sono un fattore importante che deve essere preso in considerazione quando si sceglie la dimensione, la forma e la consistenza della crocchetta. Questa fase di crescita è caratterizzata da fabbisogni energetici alti, per questo l'alimentazione deve apportare un elevato tenore calorico (espresso in Kcal/100 g di alimento). Analogamente anche i quantitativi degli altri nutrienti saranno adattati e superiori rispetto al cibo dedicato a soggetti adulti. Si consiglia di suddividere la razione quotidiana in tre pasti al giorno fino ai 6 mesi di età, per poi passare a due pasti giornalieri.

I principali obiettivi nutrizionali di un Barbone nano adulto sono:

Mantenere il peso forma usando ingredienti altamente digeribili e adattando il contenuto di grassi a un quantitativo ragionevole.

Favorire la salute e la bellezza di cute e pelo con una formula arricchita di acidi grassi omega 3 (EPA-DHA), amminoacidi essenziali e vitamine del gruppo B.

Contribuire all’igiene orale. Da adulti, i cani di piccola taglia possono sviluppare problematiche al cavo orale, come l’accumulo di placca dentale e tartaro. Una crocchetta dalla forma e dimensione adattata può favorire la masticazione e rallentare la deposizione della placca. I chelanti del calcio possono inoltre ridurre la formazione del tartaro, contribuendo così all'igiene orale quotidiana. La formula e gli aromi esclusivi, unitamente a forma, dimensione e consistenza della crocchetta possono inoltre stimolare il loro appetito, a volte capriccioso. I cani di piccola taglia possono essere inclini alla formazione di calcoli urinari. Si consiglia quindi un’alimentazione che possa aiutare a mantenere la salute delle basse vie urinarie.

Per i Barboni nani che vivono prevalentemente in casa, a causa della limitata attività fisica, è importante attenersi rigorosamente ai quantitativi riportati nella tabella di razionamento presente sulla confezione, al fine di favorire il mantenimento del peso forma. L’alimento deve avere un contenuto calorico adeguato che soddisfi il ridotto fabbisogno energetico, e L-carnitina che promuova il metabolismo dei grassi. È inoltre importante non offrirgli cibi a uso umano o snack a elevato contenuto di grassi come premietto. Al loro posto è consigliabile utilizzare crocchette prelevate dalla razione giornaliera. Infine, proteine altamente digeribili, un'adeguata miscela di fibre e fonti di carboidrati di altissima qualità aiutano a ridurre l'odore e il volume delle feci.

Dopo i 12 anni di età, i Barboni nani iniziano ad affrontare i primi segni di invecchiamento. Una formula arricchita con antiossidanti aiuta a mantenere la vitalità, e un contenuto adeguato di fosforo aiuta a sostenere la salute renale. L'età anziana è anche caratterizzata da fabbisogni nutrizionali specifici, per questo l'alimento offerto a Barboni nani anziani dovrà presentare le seguenti caratteristiche:

Maggiore contenuto di vitamine C ed E. Questi nutrienti hanno proprietà antiossidanti e aiutano a proteggere le cellule dell'organismo dagli effetti dannosi dello stress ossidativo legato all'invecchiamento.

Proteine di elevata qualità. Contrariamente a quanto si potrebbe ritenere, ridurre solo il contenuto proteico degli alimenti apporta pochi benefici ai fini del mantenimento della salute renale. Inoltre, i cani anziani utilizzano meno efficacemente le proteine presenti nella loro alimentazione rispetto ai cani più giovani. Ridurre il contenuto di fosforo aiuta a rallentare il progressivo deterioramento della funzionalità renale.

Quantitativi adattati di oligoelementi come ferro, rame, zinco e manganese per aiutare a mantenere la salute della pelle e del pelo.

Un maggiore contenuto di acidi grassi polinsaturi (acidi grassi omega-3 e omega-6) per favorire la bellezza del pelo. I cani di norma producono gli acidi grassi "essenziali", ma l'invecchiamento può compromettere questo processo fisiologico.

Con l'avanzare dell'età, i cani potrebbero manifestare con maggiore frequenza problematiche dentali. Per favorire il consumo del pasto, forma, dimensioni e consistenza delle crocchette dovranno adattarsi alla loro mascella.

Barbone grigio che salta verso l'obiettivo su un campo
6/7

Attenzioni per il tuo Barbone

Suggerimenti su toelettatura, apprendimento e attività fisica

Nell'apprendimento, i Barboni sono i primi della classe. Grazie alla loro intelligenza, l'abilità atletica e il profondo desiderio di compiacere, imparano rapidamente e amano svolgere i compiti che gli vengono assegnati.

Inoltre, educazione e socializzazione svolte in tenera età, li aiutano a incanalare la loro straordinaria energia e a gestire eventuali atteggiamenti possessivi. Poiché sono dotati di una elevata reattività, un insegnamento basato sulla ricompensa, ad esempio con i loro giocattoli preferiti, è un approccio eccellente. I Barboni amano la compagnia delle persone e hanno bisogno di svolgere attività fisica con regolarità. Se lasciati soli per lunghi periodi di tempo, questi cani potrebbero infatti diventare irrequieti. Ricorda quindi che se desideri favorire il benessere e la serenità del tuo Barbone, tienilo impegnato!

Il Barbone è una razza che non perde pelo, per questo motivo risulta una buona scelta per le persone allergiche. Il suo mantello spesso, riccio e perfino ispido, può essere acconciato in modo da soddisfare i gusti di ogni proprietario. Tuttavia, i potenziali proprietari di Barbone dovrebbero sapere che la sua toelettatura è un impegno che molti preferiscono affidare a professionisti. Inoltre, poiché questa pratica richiede una certa frequenza - indicativamente ogni 3-6 settimane - la spesa potrebbe essere importante. Alcuni optano quindi per un taglio più corto e più facile da gestire, ma è comunque necessaria una spazzolatura regolare poiché i peli possono aggrovigliarsi con una certa facilità.

I Barboni godono di una agilità innata e di una grande abilità atletica, unite a una buona dose di energia da consumare. Pertanto, per favorire il mantenimento del peso forma, dovrebbero praticare regolarmente una moderata attività fisica: sessioni da una a tre ore al giorno sarebbero l’ideale. Dal momento che adorano qualsiasi attività da cui traggono grandi benefici, le lunghe passeggiate, il jogging, il riporto e il nuoto possono aiutare i Barboni a incanalare tutta la loro energia.

7/7

Tutto ciò che c'è da sapere sul Barbone

Sebbene non abbaiano frequentemente, quando lo fanno c'è sempre un motivo. Ad esempio, quando vengono lasciati soli per lunghi periodi di tempo, di fronte ai passanti, oppure quando sono particolarmente agitati. Fortunatamente questi cani sono molto bravi nell’ apprendimento e, se educati già durante la fase di crescita, possono imparare a non abbaiare in questi contesti.

Assolutamente sì. Anche se amano rimanere attivi durante il giorno e sono decisamente indipendenti, aspetto della razza molto apprezzato dai proprietari, i Barboni sono caratterialmente molto teneri. Sono infatti prontissimi a scambiarsi le coccole con i loro amici umani al termine della giornata. 

Fonti
  1. Veterinary Centers of America https://vcahospitals.com/
  2. Royal Canin Dog Encyclopaedia. Ed 2010 e 2020
  3. Banfield Pet Hospital https://www.banfield.com/
  4. Royal Canin BHN Product Book
  5. American Kennel Club https://www.akc.org/

Metti mi piace e condividi questa pagina