La giusta alimentazione del gatto dopo un intervento chirurgico per sostenere il suo recupero

Gatto adulto nell'ambulatorio del veterinario mentre mangia da una ciotola di argento.
L'alimentazione è uno degli aspetti chiave per contribuire alla ripresa del proprio gatto dopo un intervento chirurgico e durante la relativa convalescenza. Scopri in questa sezione quale cibo offrire al tuo gatto dopo un intervento chirurgico al fine di sostenere il suo recupero e favorire il suo benessere.

Se un gatto è stato appena sottoposto ad un intervento chirurgico, è importante occuparsi di lui nel modo giusto per sostenere un recupero rapido ed efficace.

Un intervento chirurgico può rivelarsi un'esperienza molto complessa da affrontare per un gatto, dal punto di vista sia mentale che fisico. Potrebbe far fatica a recuperare le forze, per cui una nutrizione specifica nonché le modalità di presentazione del cibo, potrebbero essere aspetti molto importanti da considerare. Come nutrire un gatto dopo un intervento chirurgico? L'apparato digerente del gatto non riuscirà in tutta probabilità a sostenere la stessa quantità di cibo che ingeriva prima dell'intervento. La digestione e l'adeguato assorbimento dei nutrienti provenienti dal cibo richiedono molto "lavoro" da parte dell'organismo e un’adeguata quota di tale energia potrebbe essere convogliata verso qualche altra attività al fine di favorire il recupero e la salute del gatto.

È importante rivolgersi al Medico Veterinario per ricevere utili consigli e raccomandazioni su come nutrire il proprio gatto subito dopo un intervento chirurgico, quanto cibo offrirgli subito dopo averlo riportato a casa se può essere utile ricorrere ad un diverso regime alimentare.

La maggior parte dei Medici Veterinari consiglia di offrire una porzione più contenuta la sera delle dimissioni dalla clinica, ad esempio mezza razione, ma il quantitativo dipende dal gatto, dal tipo di intervento a cui è stato sottoposto e dal tipo di alimento raccomandato. Molti gatti potrebbero manifestare una certa riluttanza verso il cibo dopo aver subito un intervento chirurgico: nel caso in cui il problema dovesse persistere, si consiglia di consultare il Medico Veterinario.

È possibile che il gatto debba indossare un collare protettivo per evitare che si lecchi o si gratti la ferita: è importante assicurarsi che il collare non interferisca con le capacità di mangiare e di bere; in tal caso rimuoverlo durante i pasti. In base al tipo di intervento subito, il gatto potrebbe necessitare di alimentazione enterale tramite sondino per la quale risultano fondamentali le indicazioni del Medico Veterinario.

Gatto adulto in piedi in casa con collare elisabettiano mentre mangia da una ciotola bianca.

Quale alimento offrire al gatto dopo un intervento chirurgico

Il Medico Veterinario potrebbe consigliare al tuo gatto uno specifico regime nutrizionale da seguire durante la convalescenza. Gli alimenti dietetici appositamente formulati per il decorso post-operatorio sono studiati per fornire al tuo gatto tutti i nutrienti di cui ha bisogno per supportare la convalescenza ed il recupero, evitando di sovraccaricare l'apparato digerente. Tali alimenti apportano in genere una maggiore quantità di proteine e grassi e si caratterizzano per un'elevata densità energetica. Questo significa che il tuo gatto può compiere dei pasti più piccoli e soddisfare comunque i suoi fabbisogni nutrizionali. Inoltre, le proteine contenute in questi alimenti specifici dovrebbero essere altamente digeribili e facilmente assimilabili per favorire i processi di crescita e riparazione cellulare.

Molti gatti potrebbero presentare una riduzione dell'appetito dopo un intervento chirurgico, di conseguenza è importante presentare alimenti appetibili, con crocchette o bocconcini di dimensioni adattate per favorire la prensione ed incoraggiare la masticazione.

Visita di controllo post-operatoria

Un’adeguata assistenza unitamente ad una specifica alimentazione potranno contribuire a supportare il recupero del gatto dopo un intervento chirurgico in tempi più o meno brevi a seconda dei casi. Tuttavia, è essenziale tornare dal Medico Veterinario non solo per un controllo che sarà egli stesso a programmare, ma soprattutto se in presenza di uno di questi sintomi:

  • emorragia
  • vomito, diarrea o costipazione
  • perdita di appetito o minore assunzione di acqua
  • depressione, debolezza o letargia
  • tremori o variazione della temperatura corporea
  • incoordinazione
  • respirazione affannosa o dolorosa

Rivolgiti al tuo Medico Veterinario che saprà fornirti utili consigli e raccomandazioni per favorire la salute ed il benessere del tuo gatto dopo un intervento chirurgico.

  • Salute digestiva
Articoli correlati
Adult cat sitting down indoors on a wooden floor eating from a red bowl.

Come l’alimentazione contribuisce alla salute digestiva del gatto

Ageing cat lying down asleep on a cushion.

Cosa non dare da mangiare ai gatti

Gatto adulto sdraiato in casa su una coperta bianca.

Segni di disturbi digestivi nel gatto

Trova un medico veterinario

Se hai dubbi sulla salute del tuo gatto, consulta un medico veterinario per un consiglio professionale.

Cerca vicino a me
Se hai dubbi sulla salute del tuo gatto, consulta un medico veterinario per un consiglio professionale.