Aiutare cani e gatti a vivere nel modo più sano possibile.

In viaggio con il tuo cane

Cane in auto con cintura di sicurezza

Ciò che bisogna sapere quando viaggi con il tuo cane

Gli animali domestici sono amati membri della famiglia, per questo quando partiamo scegliamo spesso di portarli con noi per godere della loro compagnia anche in viaggio. Fortunatamente oggi è molto più facile viaggiare con il nostro amico a quattro zampe, poiché in molte località le strutture sono disposte ad accoglierlo. Nel decidere se portare il cane con sé, è importante valutare se l’animale sia effettivamente in grado di viaggiare, prepararsi correttamente, gestire il viaggio al meglio e sapere cosa fare una volta giunti a destinazione.

In quali casi quindi è sicuro portare il cane in viaggio, e quando invece è meglio affidarlo alla gestione di altri?

Quando è meglio non portare il tuo cane con te

Se il tuo cane non è sano, è ferito o in gravidanza, è molto meglio lasciarlo a casa. In questi casi è opportuno rivolgersi al Medico Veterinario per consigli riguardo al viaggio insieme e per identificare il tipo di gestione necessaria se lasci il cane in affido a qualcuno in tua assenza.

Se sai che il tuo cane soffre di cinetosi (il mal d’auto), si stressa in caso di molti stimoli o di cambiamenti di routine, potrebbe essere più opportuno lasciarlo a casa, in particolare se intendi assentarti per un breve periodo. Se invece hai intenzione di partire per un periodo più prolungato, chiedi consiglio al tuo Medico Veterinario riguardo al modo migliore per gestire i cambiamenti di routine. Il tuo cane si troverà bene durante il viaggio? Sarà spesso con te e i tuoi amici, o rimarrà solo per lunghi periodi di tempo? Le temperature potrebbero essere eccessivamente elevate oppure il clima sarà ideale per le passeggiate?

Se invece decidi di lasciare a casa il tuo cane, fai in modo che rimanga in un ambiente confortevole e sicuro con un amico, un parente o un dog sitter di fiducia. Se ciò non fosse possibile, prenota per il tuo animale una struttura con una buona reputazione e comunica al personale le esigenze emotive e fisiche del tuo cane. Se sei convinto che il tuo cane sia in un buono stato di salute generale, dovrai organizzare al meglio ogni aspetto: è fondamentale svolgere una buona pianificazione preventiva.

Prepara il viaggio insieme

Innanzitutto, se intendi pernottare fuori, prima di prenotare dovrai verificare che i cani siano ammessi. Esistono molti siti web dove cercare strutture alberghiere, ristoranti e attrazioni che accettano gli animali domestici. Assicurati che il tuo cane abbia il microchip: nel Regno Unito e in Irlanda, per esempio, tutti i cani che hanno compiuto otto settimane devono essere obbligatoriamente provvisti di microchip, salvo esenzione per motivi veterinari eccezionali. Il microchip contiene informazioni personali che permettono di identificare il tuo cane; il procedimento di impianto è veloce e immediato.

Il Medico Veterinario potrà confermare che il tuo animale è sano e in forma per viaggiare tramite una semplice visita, e può verificare che tutte le vaccinazioni e i trattamenti antiparassitari siano aggiornati. Se ti rechi all'estero, dovrai soddisfare alcuni requisiti per poter portare con te il tuo cane. Per ulteriori informazioni sui regolamenti in vigore all’estero, consulta i siti ufficiali del paese di destinazione.


Eccoti un comodo elenco di indicazioni per prepararti al meglio:

  • Salva in rubrica il numero di telefono del tuo Medico Veterinario, per poterti rivolgere a lui in caso di necessità per pareri/anamnesi;
  • Cerca preventivamente in zona i contatti delle strutture veterinarie aperte;
  • Porta con te i documenti del tuo animale: libretto sanitario con numero di microchip, eventuali documentazioni allegate, il passaporto qualora sia necessario;
  • Procurati cibo a sufficienza per tutto il periodo di vacanza, perché un cambio repentino di alimento potrebbe creare disturbi digestivi;
  • Eventuali farmaci e integratori che normalmente assume il tuo cane
  • Porta con te cuccia, guinzaglio, collare con medaglietta (coi dati di contatto), sacchi per le deiezioni, giochi, ciotole e tutto il necessario per la toeletta incluse delle salviettine igienizzanti;
  • Se hai un’assicurazione valida controlla la scadenza e i termini prima di partire.

Ora che sei pronto e i bagagli sono fatti, pensiamo al viaggio vero e proprio.


Consigli utili per il trasporto del cane in auto

Ecco i nostri consigli più importanti per il comfort e la sicurezza del tuo cane:

  • Non lasciare mai il tuo cane da solo in auto, nemmeno all’ombra o coi finestrini aperti; l’abitacolo si riscalda rapidamente, anche in pochi minuti, fino a temperature insostenibili;
  • Offri al tuo cane un pasto leggero alcune ore prima della partenza; in questo modo non sarà affamato e potrai ridurre il rischio di mal d’auto durante il viaggio. Non dargli da mangiare immediatamente prima della partenza;
  • Metti sempre dell'acqua a disposizione del tuo cane prima di partire;
  • Porta a passeggio il tuo cane per permettergli di fare un po’ di esercizio e scaricarsi prima del viaggio; ripetere la passeggiata più volte se il viaggio non è breve;
  • Fai viaggiare il cane in comodità e sicurezza: nell’abitacolo, legato con la cintura di sicurezza apposita o nel trasportino/kennel, ben areato: chiedi consiglio al Medico Veterinario che ti indicherà la soluzione migliore in funzione di taglia e comportamento dell’animale;
  • Se il viaggio è lungo, fai delle soste in cui lo lasci camminare e in cui potrai farlo bere e ristorarsi;
  • Non aprire il finestrino o la portiera dell’auto se il cane non è in sicurezza;
  • Durante il viaggio, attiva l'aria condizionata per mantenere una temperatura piacevole o, se non è disponibile, apri leggermente il finestrino (ma non abbastanza da permettere al cane di mettere fuori la testa), evitandogli correnti d'aria dirette;
  • Prima di partire, verifica che il servizio di soccorso stradale a cui ti rivolgi in caso di emergenza autorizzi i viaggi con gli animali domestici.

All’arrivo

La maggior parte dei cani si adatta rapidamente al nuovo ambiente, ma occorre comunque tenere conto che alcuni cani mal tollerano un cambiamento improvviso. Quando arrivi, cerca di mantenere il più possibile la routine giornaliera: stessi orari dei pasti, delle passeggiate e del gioco e lascia sempre dell’acqua fresca a sua disposizione. Seguendo questi consigli, la vacanza sarà piacevole per entrambi! 

Metti mi piace e condividi questa pagina

Articoli correlati
Adult Jack Russell lying down indoors on a dog bed with a cone on.

Come nutrire un cane dopo un intervento chirurgico

Adult dogs running through a field of long grass.

I rischi per il cane obeso

Nova Scotia Duck Tolling Retriever adulto sdraiato in casa su un tappeto.

Il cane è costipato?